giovedì 27 marzo 2008

break the mafia /2

Segnalo un'iniziativa importante. Il 4 aprile si svolgerà al Teatro Dehon, a Bologna, la seconda serata-evento "Break the mafia", dopo quella dell'11 dicembre tenutasi al teatro Carcano di Milano. Un'occasione per spegnere la tv ed andare a sentire un dibattito vero, lontani da artificiosità mediatiche. Il secondo "Break the mafia" è sempre organizzato dagli stessi liberi cittadini del primo, più qualche aggiunta. I temi saranno, come da locandina, "la mafia nella politica", "il libero giornalismo", "il diritto alla libera espressione".

Un paio di appunti, se possono servire, sulla prima serata organizzatasi a dicembre, a cui ero presente. Quello di Milano è stato un evento costruttivo. La sensazione più piacevole è stata senza dubbio percepirsi in un'atmosfera di face-to-face. Cioè di non leggere negli ospiti l'intenzionalità di approcciarsi ad un pubblico di grosse proporzioni, dunque alla larga da catechismi di ogni tipo. I contesti situazionali di direttezza informativa sorprendono piacevolmente: non ci siamo abituati. Vero è, d'altra parte, che è stata un'occasione segnata dalla mancanza degli ospiti-clou Forleo e De Magistris. Un "guasto" che ha inciso, non per colpa dei poveri e benemeriti organizzatori: sembra inutile negare che il dibattito brillasse di questa luce riflessa. Non esserci naufragati sopra però è un merito, ed una dimostrazione che, la presenza dei due personaggi giudiziari del momento, era un arricchimento (prezioso) ma non LA serata. Che era invece, in senso lato l'informazione diretta.

Insomma, chi si trova in zona, può farci un pensierino. In alternativa si potrà seguire via streaming qui. Di seguito il manifesto.


TEATRO DEHON, VIA LIBIA 59 BOLOGNA
4 APRILE 2008 - ORE 20.30

Dopo il successo dello scorso 11 dicembre al Teatro Carcano di Milano break the mafia approda a Bologna. É un momento delicato per il nostro splendido Paese, sono alle porte nuove elezioni regolate da una legge vergogna che lascia alle segreterie di partito la scelta dei candidati… dei quali pare non siano più importanti i requisiti di onorabilità necessari a rappresentarci. L’informazione è sempre più piatta, più filtrata, più controllata, più omologata, meno libera: conoscere significa essere liberi di scegliere. Ecco quindi una serata di informazione creata da liberi cittadini e cittadine che vogliono:
- rompere il silenzio;
- abbattere il muro sempre più alto dell’indifferenza;
- smuovere le coscienze sempre più assopite da un’ "informazione" che spesso lo è solo di nome;
- risvegliare il senso civico;
- informare senza filtri mediatici e compromessi su cosa dire e come dirlo.
Per questa e molte altre ragioni, il gruppo organizzatore propone un evento che affronterà i temi della mafia nella politica, del libero giornalismo e del diritto alla libera espressione. Ospiti della serata in ordine alfabetico:
Oliviero Beha
Peter Gomez
Antonio Ingroia
Libero Mancuso
Pino Maniaci
Daniele Martinelli
Introduzione della serata: coreografie di Break Dance espressive del tema di discussione.
Moderatore della serata: Paolo Colonnello
Info: 3934151678 Sara M. Coccolini (Bologna) - 3384952685 Antonella Iannello (Milano)


Technorati technorati tags: , , ,



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao sono antonella di break the mafia ti ringrazio per l'aiuto nella diffusione del secondo evento a bologna. Si fa molta fatica a creare una cerchia di persone che diano continuità ma ci sono e tu sei una di quelle...grazie davvero
Antonella

RaShO O°o°O ha detto...

Giusto che sia così; d'altronde anch'io sono venuto a conoscenza del primo grazie ad altri bloggers.. ciao!