sabato 8 dicembre 2007

Decameron: bello fin quanto è durato

video


Dico subito; chiunque si permetterà di dare giudizi su Luttazzi basandosi solo su questo video estrapolato dalla sua realtà è un coglione che non merita considerazione.


Luttazzi ancora una volta è stato epurato meschinamente, questa volta forse in maniera ancora più vigliacca, se è possibile. La7, paladina della libertà d'espressione, prima lo assolda, concedendogli carta bianca, e relegandolo alla fascia oraria assimilabile come "zona porno"; poi tutto d'un tratto, dimostrando una tolleranza così marcata da essere tagliata con un grissino, al primo accenno di merdo&piscio (chi conosce gli spettacoli di Luttazzi sa bene di cosa parlo) lo silura.


E meno male che Antonio Campo Dall'Orto, poco prima dell'estate annunciava: «Sono più che mai felice del suo ritorno in tv, avvenuto fin troppo tardi, anche perché ormai la satira è assente dal piccolo schermo». Campo Dall'Orto nella conferenza stampa di presentazione di Decameron aveva ribadito di aver garantito al comico totale libertà e carta bianca. Ma c'è libertà e libertà. E "bisogna farne un uso responsabile". Cosa che non è avvenuta, perchè al posto di Vespa, si è deciso di dedicarsi a Ferrara.


Nel comunicato di sospensione di Decameron si va oltre: "Le espressioni usate sono palesemente in contrasto con la satira e si configurano come una provocazione alla dignità e all'onore personale di un nostro collaboratore". Sparatevi.


Anche la7 ha emanato il suo "De Contra Jogulatores obloquentes". Complimenti per la faccia di cazzo.

------------------------------------ --- ------------------------------------

PS «La volgarità è il pretesto principe per tappare la bocca alla satira. Chi dice queste cose è ignorante in materia, dovrebbe leggersi Rabelais, Swift, Sterne. La cacca per il satirico è come la pietra filosofale per l'alchimista. L'autore satirico utilizza l'escremento per arrivare alla grazia: un'arte pregevolissima». [Daniele Luttazzi, 5 ottobre 2006]

Technorati technorati tags: , , , , , , ,

6 commenti:

Anonimo ha detto...

si in effetti la frase "offensiva" verso ferrara rientra nel suo stile. non mi sembra nulla di così grave da indurre un licenziamento..
e poi è troppo comodo licenziarlo solo perchè si ritiene che abbia offeso una persona del proprio staff! come dire "offendi tutti gli altri, ma non rivolgerti contro la rete che ti ha ridato un lavoro"..penoso

RaShO O°o°O ha detto...

Mi sono illuso che una rete secondaria, con orario di programma in zona porno, potesse tutelarlo abbastanza. La7 pezzente

Dario Serventi ha detto...

Sottoscrivo ogni parola.
Hai fatto benissimo a riportare le parole di Campo dall'Orto, che oggi risuonano di tutta l'ipocrisia e la vigliaccheria che contraddistingue lui e tutta La7.
Censori, ma anche miopi: il danno d'immagine ricevuto per questa azione sarà sicuramente mille volte maggiore del presunto "danno" procurato da Luttazzi con il suo programma, che ricordo faceva ascolti record ed era in costante sorpasso su tutti gli altri concorrenti.

Questo paese non è libero. Ci sono persone CON NOMI E COGNOMI che lo mantengono in questo stato di semilibertà condizionata.

Vanno rimosse.


www.dallapartedeltorto.splinder.com

giugioni ha detto...

Credo sia abbastanza chiaro che le offese a Ferrara sono solo una scusa.Luttazzi è stato silurato per volontà di personaggi ben più altolocati.
Con le sue battute, tra merda&piscio, dice scomode verità.
Saluti
http://giugioni.ilcannocchiale.it

Anonimo ha detto...

in realtà, è evidente che Luttazzi sia stato silurato per essersi rivolto non solo contro il centro-destra, come ci si attendeva, ma anche contro il centro-sinistra, così che praticamente l'intero arco costituzionale voleva la sua testa! Un regalino propiziatorio da Berlusconi a Veltroni?
Lorenzo (illuminismo)

RaShO O°o°O ha detto...

A tal proposito leggo solo ora (e con vero piacere) di una bella dichiarazione "con le palle" da parte del consiglio di redazione di La7

http://www.corriere.it/cronache/07_dicembre_08/luttazzi_cdr_la7_e168ac1e-a585-11dc-87a0-0003ba99c53b.shtml)

Mi è venuto in mente quell'organigramma della Rai che sbandierava la Lucia Annunziata l'altro ieri ad "Annozero". Struttura piramidale, tanti soldati e 10 persone al vertice nel cda, tra cui solo 5 con vero potere decisionale.

Un bel quadretto anche per la7 a quanto pare...